Dentro al molino

Un vero e proprio tesoro nascosto

Pavimenti in legno, travi antiche, scale e profumo di mais collegano i quattro piani dello stabile, sede dell’attività produttiva. All’interno del Molino tutto è interamente in legno, così da assorbire le continue vibrazioni dei macchinari nelle fasi di macinazione e vagliatura.

Nei locali di deposito, confezionamento e insaccamento della farina e degli altri sottoprodotti (crusca, farinetta e germe), trovano collocazione macchinari di inizio Novecento ancora perfettamente funzionanti: macine, laminatoi, semolatrici, pulitrici che servono a trasformare il granoturco in farina.

Una manutenzione costante è fondamentale per lavorare al meglio: gli antichi macchinari vengono periodicamente smontati, puliti e revisionati.

Sfruttando i propri sensi – ovvero l’udito, per ascoltare il suono dei macchinari e dei prodotti che corrono nei tubi, il tatto, per valutare la consistenza della farina e dei sottoprodotti, l’olfatto, per apprezzare il profumo del mais macinato, e la vista, per constatare la colorazione dei prodotti – il mugnaio esperto riesce a regolare al meglio tutto il processo produttivo e interviene tempestivamente in caso di malfunzionamenti.

Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, il lavoro parte dal basso e prosegue verso l’alto: il mais viene macinato a piano terra e i prodotti ottenuti risalgono in cima per mezzo di elevatori a tazze. Mano a mano che poi cadono la lavorazione prosegue, per poi risalire nuovamente ai piani superiori per le successive lavorazioni, fino ad ottenere la farina voluta.

Gli antichi macchinari

Al Molino si viaggia nel tempo! Ogni macchinario porta con sé un pezzo di storia. Ma quali sono, a cosa servono e quali caratteristiche tecniche di lavorazione possiedono?

Pulitrice

Pulitrice

Eliminazione delle impurità dal mais

Scheda tecnica (PDF)
Laminatoi a rulli

Laminatoi a rulli

Rottura del mais e rimacina

Scheda tecnica (PDF)
Plansichter

Plansichter

Selezione e distribuzione dei prodotti

Scheda tecnica (PDF)
Macina a pietra con buratto

Macina a pietra con buratto

Macinazione e raffinazione della farina

Scheda tecnica (PDF)
Elevatori a tazze

Elevatori a tazze

Trasporto verticale dei prodotti

Scheda tecnica (PDF)
Coclea

Coclea

Trasporto orizzontale dei prodotti

Scheda tecnica (PDF)
Tarara

Tarara

Depurazione della farina sfruttando il peso specifico

Scheda tecnica (PDF)
Semolatrice

Semolatrice

Depurazione della farina sfruttando peso e dimensioni

Scheda tecnica (PDF)
Il sito delle farine, all'interno dell'antico Molino Pellegrini

Lo sapevate che?

Il sito delle farine

Se avete visitato il Molino, vi sarete sicuramente soffermati ad osservare da un finestrone vetrato una stanza completamente bianca, con grandi cumuli di farina gialla. Di cosa di tratta?

È il locale dove in passato arrivava la farina finita, pronta per essere confezionata. Per rendere omogenei i circa 2000 kg di farina, venivano mescolati a mano con pale di legno. Oggi abbiamo la fariniera, che alla fine di ogni lotto di macinazione stocca e mescola la farina, prima del confezionamento. Ma quel caratteristico locale è rimasto e a volte capita che venga ancora utilizzato!

Questo sito utilizza cookie propri o di terze parti. COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi